Perché scegliere poster da muro e stampe d'arredo

Perché scegliere poster da muro e stampe d’arredo

Una volta arredata la nuova casa o il nuovo appartamento con tutti i mobili, divani, cucina, armadi, ci si ritrova davanti a un ambiente nostro, ma non pienamente. Manca qualcosa che lo renda un po’ più “casa”, confortevole, accogliente. La nostra personalità, infatti, che si traduce nella nostra casa e che soprattutto vogliamo ritrovare in essa, fatica ad esprimersi soltanto attraverso il mobilio. L’arredo di questo tipo, infatti, riflette certamente il nostro gusto e, se non è stato appena acquistato, anche tutti i ricordi della casa in cui si trovava prima. Però spesso questo non è abbastanza e, sia per rendere la casa più propria, sia per non percepirla come spoglia e anonima, serve personalizzarla di più. Un ottimo strumento per farlo è inserire dei dettagli decorativi, come soprammobili, cornici con fotografie, ma anche stampe d’arredo e poster da muro. Questi ultimi sono molto facili da reperire e ne esistono di tutti i tipi. Grazie a espedienti come questi, la casa cambierà immediatamente volto e rispecchierà i nostri interessi e le nostre passioni se sceglieremo poster e stampe che raffigurano soggetti precisi e riconoscibili, oppure la nostra personalità nel caso in cui ne scegliessimo con grafiche e disegni.

Perché scegliere poster da muro e stampe d'arredo

Interessi e passioni

Nel caso in cui scegliessimo poster e stampe d’arredo che rappresentino le nostre passioni, queste non potranno essere impiegate in tutta la casa in modo uniforme, perché il rischio sarebbe quello di creare molta confusione e poca coerenza con l’arredamento. È consigliabile relegare questa tipologia di elementi decorativi alle camere da letto, oppure abbinare a ogni stanza poster che rappresentino una nostra passione tipica di quella zona della casa. Ad esempio, chi è appassionato di cucina potrà conservare i propri poster e le proprie stampe nella camera in cui lavora o studia, ma anche in cucina, in quanto essi risulteranno in tema con la stanza. Al contrario, un inquilino appassionato di sport collocherà i poster del suo campione preferito nella stanza dove lavora, ad esempio per trarre ispirazione e per essere circondato da ciò che gli piace anche mentre si dedica ad attività meno dilettevoli. Ma certamente non è consigliabile che tappezzi tutto il soggiorno di stampe raffiguranti lo sportivo o la sua squadra del cuore, perché cozzerebbero con l’arredamento che solitamente si sceglie per quella stanza specifica. Lo stesso avviene per la maggior parte delle passioni e degli interessi: altri esempi oltre allo sport sono la musica, la cinematografia, il disegno. Solitamente, il luogo più adatto dove decorare i muri di casa con poster o gigantografie è la camera dei bambini. Questa è la stanza dove si può osare di più, tanto si sa che quando saranno cresciuti, la camera verrà modificata e riammodernata. Questo permette di osare di più e non preoccuparsi se l’ambiente sembrera esageratamente personalizzato. L’importante è seguire un tema prestabilito dato che la camera potrebbe essere affollata degli idoli dei propri figli, che normalmente sono tanti e cambiano di continuo. Proprio per questa ragione, sarebbe indicato scegliere una pittura capace di resistere aille continue trasformazioni dovute all’arrivo di nuovi poster o viceversa. Intanto, un accorgimento lungimirante potrebbe essere quello di attaccare i poster nella parete bianca, così da non poterla rovinare più di tanto. Inoltre, se i poster non sono incorniciati, sarebbe comodo acquistare quella gomma adesiva adatta a questo tipo di opere di arredamento per limitare il più possibile i danni alle mura della camera. L’aspetto positivo dei poster è che riempiono e decorano all’istante la stanza attirando l’attenzione di chiunque entri. Le stampe appese, dunque regalano positività e fanno compagnia prima di dormire. Qualsiasi bambino sognerebbe di passare le sue giornate in una camera tappezzata di poster dei suoi più grandi eroi.

Perché scegliere poster da muro e stampe d'arredo

Gusto e personalità

Per quanto invece riguarda tutte quelle stampe e quei poster che non riflettono scene particolari (la locandina di un film, un piatto preparato da uno chef, la figura di un atleta) ma soltanto grafiche e disegni, questi hanno una duplice funzione: la prima consiste nel “prolungare” anche agli elementi decorativi il senso estetico che abbiamo utilizzato nella scelta del mobilio; la seconda, invece, nell’esprimere tratti della nostra personalità. Se siamo delle persone solari, questo aspetto trasparirà, se siamo disordinati, lo stesso, se siamo eleganti e curati, e così via. Anche i colori che scegliamo, in linea con gli altri dell’arredo e con il nostro gusto, rispecchiano la nostra persona. Inoltre, è consigliabile scegliere diversamente i colori, in primis dell’arredo ma anche delle stampe e dei poster poi, a seconda della funzione che ricopre la stanza in cui li andiamo a mettere. Se si tratta di un’area dedicata al lavoro, è meglio impiegare colori tenui, che trasmettano tranquillità e che aiutino la concentrazione, invece se si tratta di un’area per il divertimento e il relax si possono utilizzare anche colori più intensi o pastello.