L’intramontabile fascino dell’arredamento Shabby Chic

L’intramontabile fascino dell’arredamento Shabby Chic

Sempre più di moda nelle case moderne, l’arredamento in stile Shabby Chic sta conquistando moltissime persone che stanno pensando di arredare la propria dimora.

Quale è l’origine dell’arredamento in stile Shabby Chic? Le sue origini sono nelle terre inglesi dell’800, quando le case di campagna della Gran Bretagna erano arredate con uno stile rustico e povero, ma allo stesso tempo famigliare, confortevole ed elegante. Non a caso il termine “Shabby Chic” significa al contempo “trasandato” ed “elegante”: tutti noi siamo testimoni di questo delicato connubio.

Quali sono alcuni elementi indispensabili per un perfetto stile Shabby Chic? Vediamo alcuni punti fondamentali a cui prestare attenzione per arredare una casa secondo lo stile Shabby Chic:

  1. I colori. Sicuramente l’ingrediente fondamentale è il colore bianco crema. Se questo colore non ci va proprio a genio, possiamo optare per altre tonalità “delicate”: l’avorio oppure tutte le tonalità di pastello (ad esempio rosa cipria, azzurro, beige, grigio perla). Queste tonalità garantiscono eleganza e luminosità in tutte le stanze della casa, ma bisogna stare attenti a non andare sulle tonalità di bianco lucido, ovattato e brillante: rovinerebbe l’atmosfera romantica creata dall’arredamento in stile Shabby Chic.
  2. Il mobilio. Oltre a fare attenzione ai colori, prestiamo attenzione anche al mobilio. I materiali preferiti sono il legno e il metallo, meglio ancora se con qualche imperfezione che danno un tocco più rustico e fanno pensare ancora di più ad un oggetto prezioso trovato in soffitta. Che dire se magari nella cantina della nonna abbiamo trovato qualche oggetto utile, ma di un colore sbagliato? Non dobbiamo avere timore di donargli una nuova vita dipingendolo di bianco crema e dandogli quel tocco di vernice scrostata, adattandolo al resto dell’arredamento! Che dire della quantità di mobilio? lo stile Shabby Chic predilige pochi ma grandi mobili: puntiamo dunque sull’essenzialità con oggetti di arredamento dal forte impatto visivo!
  3. Oggettistica e accessori. Con lo stile Shabby Chic le persone romantiche e nostalgiche possono veramente sbizzarrirsi! Si tratta infatti dello stile di arredamento più personale in assoluto. Innanzitutto, come detto sopra, possiamo ridare vita a qualunque oggetto, magari con qualche piccolo ritocco. Poi possiamo anche recuperare qualsiasi oggetto dai vecchi armadi: piatti e vassoi, portagioie e gioielli, bambole di porcellana e molto altro. Diamo il via libera a tutti quei materiali che ricordano la casa delle nostre nonne, almeno nell’immaginario collettivo: centrini ricamati, stoffe con motivi floreali, stoffe in cotone o lino e molto altro, incluso il decoupage. Un elemento che infine non può mancare in una casa arredata in perfetto stile Shabby Chic è la lavanda, che fa anche capire il motivo per cui è uno stile diventato così di moda in Provenza. Dappertutto potete infilarci la lavanda: come profumo per ambienti o, ancora meglio, come accessorio decorativo a vista: fatela essiccare e disponetela in una cassetta. Darà sicuramente un tocco di magia alla vostra dimora!

Lo stile Shabby Chic è veramente uno stile senza tempo, dove la sensazione del consunto e invecchiato è un punto a favore dell’arredamento. Si tratta di uno stile incantevole che dà valore alle imperfezioni, valorizzandole nella maniera migliore.