L’insostenibile leggerezza del ferro battuto

L’insostenibile leggerezza del ferro battuto

Uno dei momenti più emozionanti per una novella coppia di sposini è l’arredamento della propria casa, a meno che non abbiano deciso di optare per una casa già arredata. Ma anche per chi ha una casa già da molti anni, è sempre emozionante andare a fare shopping in un negozio dove vendono articoli, mobili, suppellettili ed elementi di arredo per la casa. Perché tutto questo? Il focolare domestico non è semplicemente un luogo in cui vivere, compiendo i gesti essenziali per la sopravvivenza (mangiare e dormire), ma un luogo di condivisione, che chiunque ha quantomeno il desiderio di valorizzare al meglio per trascorrere momenti felici in compagnia dei propri cari.

In fatto di arredamento, bisogna chiaramente prestare attenzione a moltissimi aspetti, primo fra tutti la scelta dello stile: non vorremmo mai che la nostra bella casetta diventasse una specie di “Paese dei balocchi” con un mix spaventoso di stili: country, vintage, retrò, industrial, shabby chic e così via.

A proposito di stile, una cosa a cui prestare molta attenzione sono i pezzi di arredamento in ferro battuto. Come si può facilmente immaginare, il ferro battuto non si adatta a tutti gli ambienti: di certo non ad esempio allo stile shabby chic. Quindi prima di incamminarvi per questa via prestate molta attenzione alle caratteristiche del vostro ambiente.

Ma come mai si può parlare veramente di “insostenibile leggerezza del ferro battuto”?Senza pensare al riferimento alla famosa opera di Milan Kundera, riflettiamo in ogni caso sulla sensazione di effettiva leggerezza e ariosità che dà un elegante prodotto in ferro battuto.

Come mai il ferro battuto piace così tanto? Forse la prima cosa che ci viene in mente quando pensiamo a questo materiale è la nota Età del Ferro e la lunga storia di arte e cultura di cui esso è testimone. Si tratta di qualcosa che era amato e ammirato fin dai tempi più antichi, tanto che il ferro lavorato con la tecnica della battitura a caldo era considerato un materiale prezioso. Non sorprende dunque che la figura del fabbro fosse ammirata e rispettata ovunque, in villaggi grandi e piccoli, ed era circondata da miti e leggende a tal punto da essere considerato un uomo provvisto di poteri soprannaturali. Del resto, come avrebbe potuto un uomo comune trasformare un semplice pezzo di ferro in un’opera d’arte? Qualche esempio? Basta pensare a Efesto, il dio greco del fuoco adorato ad Atene e in tutte le città della Grecia ove fossero praticati mestieri artigianali: Omero descrive lui e la figura del fabbro in generale come un uomo brutto e con un cattivo carattere, ma capace di plasmare la materia e di creare oggetti in ferro con una perfezione ineguagliabile.

E così il fascino esercitato dal ferro battuto è arrivato fino ai giorni nostri, portando con sé la sua bellezza e la sua eleganza.

Alcuni esempi di oggetti in ferro? Pensiamo alle ringhiere, a cancelli e inferriate, a sedie a dondolo e sedie da tavolo, ai letti, alle lampade e lampadari e anche ad accessori di vario genere. È possibile poi scegliere il modello che più si preferisce: un modello basico oppure con motivi eleganti e sinuosi.

Che cosa aspettate a personalizzare anche la vostra casa con qualche elegante elemento in ferro battuto? Non spaventatevi, i prezzi non sono esorbitanti e con l’aiuto di esperto potete portare l’insostenibile leggerezza del ferro battuto anche a casa vostra!