I vari stili di arredamento etnico: lo stile indiano

I vari stili di arredamento etnico: lo stile indiano

Il giro introno al mondo grazie all’arredamento etnico non si ferma mai e oggi approda in Oriente, più precisamente in India.

Lo stile di arredamento che caratterizza questo vastissimo paese si distingue per la vivacità dei colori e per la raffinata lavorazione dei materiali. Uno dei grandi vantaggi dell’arredamento etnico in stile indiano è la versatilità: con la giusta accortezza è infatti possibile applicare questo stile non solo agli ambienti classici, ma anche a quelli dal gusto più moderno o contemporaneo.

Gli elementi distintivi dello stile indiano

I mobili che caratterizzano l’arredamento etnico indiano sono un chiaro esempio di arte povera. Sono infatti realizzati in molti casi a partire da materiali di recupero in legno, in bambù o in vimini. La lavorazione da parte di abili artigiani permette di trasformare questi materiali poveri in mobili originali ed eleganti, che si distinguono per gli intarsi realizzati a mano e per le decorazioni cromatiche con motivi tipicamente indiani.

Un altro elemento caratteristico dell’arredamento indiano sono i tappeti, realizzati a mano intrecciando un materiale povero come la juta. Questi tappeti con le loro trame geometriche multicolore contribuiscono ad abbellire l’intero ambiente. Infatti, nella tradizione indiana i tappeti non sono destinati esclusivamente al pavimento, ma possono anche essere appesi alle pareti come degli arazzi.

Come per ogni arredamento etnico che si rispetti, anche per lo stile indiano non possono mancare soprammobili e accessori decorativi. Per questo particolare stile orientale, i complementi d’arredo richiamano le tradizioni delle due principali religioni del paese, quella induista e quella buddista. Potrete quindi scegliere di decorare gli ambienti con delle piccole statue di produzione artigianale raffiguranti Ganesh o Buddha, oppure con vasi e urne dallo stile tipicamente indiano.

Stile indiano per tutta la casa

Come abbiamo detto lo stile indiano risulta versatile e può quindi essere adattato con facilità a tutti gli ambienti della vostra casa.

Per una camera da letto in stile indiano si può pensare a un originale letto a baldacchino dotato di tende da chiudere durante le ore notturne. Sia per queste tende, che per la biancheria da letto è consigliabile optare per dei prodotti in cotone con colori vivaci e con i tradizionali motivi geometrici. Nella tradizione orientale i comodini posti a fianco del letto sono in genere piuttosto bassi; in India questi mobili sono realizzati in legno, in bambù o con altre fibre vegetali molto resistenti.

Per creare una stanza da bagno in pieno stile orientale è necessario concentrarsi sui dettagli. Si possono ad esempio scegliere specchi o mobili con inserti dorati e lampade dallo stile vintage o orientale. Non deve poi mancare il giusto tocco di colore che può essere dato ricorrendo a una vivace carta da parati o a delle variopinte piastrelle con le quali è possibile ricreare un effetto mosaico sulle pareti del bagno.

Un salotto in stile indiano deve risultare fin da subito caldo e accogliente. Riempite quindi la stanza di morbidi cuscini colorati, optate per dei mobili in legno decorati e non dimenticate i tappeti e i tendaggi dai colori caldi.

In questo modo potrete creare un’atmosfera da Mille e Una Notte!