Bagno moderno in nero. Perché sceglierlo

Bagno moderno in nero. Perché sceglierlo

Quando si tratta di scegliere come realizzare il proprio bagno è sempre difficile selezionare un colore che lo contraddistingua e sia il protagonista dell’arredo. Il bagno moderno in nero è infatti una stanza particolare della casa, dove lo stile e l’arredamento vanno decisi direttamente alla radice, quando si sta effettivamente realizzando e costruendo il bagno stesso. Ciò perché essi sono determinati non tanto dal mobilio che si sceglie, ma quando dalle pareti, dal pavimento e dai sanitari, che, per ovvie ragioni, non possono essere sostituiti con la stessa facilità dell’arredo, per esempio, di un soggiorno o di una stanza da letto quando decidiamo che non ci soddisfano più. Di conseguenza, la scelta dello stile che si desidera assegnare al bagno è importante perché è duratura: per questo è consigliabile evitare colori troppo accesi e decisi (il rosso, il viola, l’arancione), quelli troppo banali (un rischio inevitabile del total white) e le fantasie dai toni molto particolari, soprattutto se a contrasto con lo stile del resto della casa. Le soluzioni migliori sono rappresentate dai colori tenui o neutri, come il rosa chiaro, il grigio, il nero, l’azzurro, il beige, più versatili ed eleganti, ma mai banali.

Ecco quindi come la scelta dei colori diventa fondamentale per delineare lo stile che si vuole dare al bagno e, quindi, si capisce come la scelta del bagno non può prescindere dalle altre scelte riguardanti il resto della casa.

Bagno moderno in nero. Perché sceglierlo

Perché proprio il nero?

Nel caso in cui il gusto del proprietario della casa ricada sullo stile moderno, uno dei colori più indicati per il bagno è proprio il nero. Questo colore, infatti, sia se impiegato nelle piastrelle che nel marmo, riesce a risultare molto elegante e facile da abbinare ad altre tinte scelte per i sanitari e i mobili. Inoltre, il nero è ideale per dare un tocco moderno, proprio grazie alla sua complementarità con il bianco, colore tipicamente classico e tradizionale, oltre che spesso impiegato nell’arredamento del bagno. Ci sono tante tipologie e sfumature di nero che possono essere impiegate per pavimenti e pareti, declinandole allo stile che si sta ricercando: il nero opaco, per esempio, offre un tocco più industrial, meno sofisticato; quello lucido invece richiama uno stile moderno molto elegante e permette di riflettere meglio la luce, donando alla stanza la percezione di una dimensione maggiore. Il nero permette anche di realizzare uno stile minimalista, che per un bagno è sempre adatto, dato che si tratta di una stanza che solitamente ha dimensioni ridotte e non deve sembrare sovraccarica di colori e mobili. Il nero lucido spesso permette di creare importanti effetti con il bianco lucido dei sanitari creando il giusto contrasto.

Bagno moderno in nero. Perché sceglierlo

Il nero come coprotagonista

Una valida alternativa a un bagno moderno in nero consiste nel selezionare alcuni elementi del bagno da acquistare neri, diversi da pavimento e pareti, ai quali donare un tocco misterioso e raffinato che spicchi all’interno della stanza. Scegliere una doccia nera, i portasciugamani, i radiatori o i mobili neri, accentuerà la personalità del bagno anche se dovesse avere pavimentazione e pareti di un altro colore tenue e meno deciso come bianco o rosa. Un’alternativa ancor più moderna e raffinata è quella di dipingere una sola parete, o due speculari, di nero, lasciando le altre due (o tre) bianche. In generale, con l’accoppiata composta da bianco e nero non si può sbagliare: le soluzioni sono moltissime. Ad esempio, si può scegliere un mosaico per alternare piastrelle dei due colori, oppure una disposizione delle piastrelle del pavimento a scacchiera, o ancora utilizzare mobili bianchi in un bagno nero e viceversa. In questo contesto si può giocare anche con elementi lucidi e opachi, mantenendo sempre la sensazione di un ambiente minimale, equilibrato e ordinato.