5 trucchi per arredare un bagno piccolo

5 trucchi per arredare un bagno piccolo

Il piccolo appartamento che hai appena acquistato o preso in affitto ha un bagno a dir poco minuscolo?

Non sai come fare per disporre il mobilio in modo tale da sfruttare appieno il poco spazio a tua disposizione non rinunciando a un tocco di classe e di stile?

Allora ti trovi nel punto giusto! Di seguito troverai 5 piccoli trucchi per arredare un bagno dalle dimensioni ridotte, tenendo sempre presenti tutte le distanze minime che, per legge, devono essere rispettate all’interno di un simile ambiente.

  1. La prima cosa di cui preoccuparsi è la luce. Se il tuo bagno non dispone di una finestra, bisogna trovare assolutamente il modo per “dare aria” all’ambiente: il segreto per farlo è la trasparenza. Pertanto, ove possibile, sfruttiamo appieno questo piccolo segreto, adottando eventualmente soluzioni estreme, ad esempio realizzando un mini open space, con un’apertura a vetrata verso la zona notte. Bisogna sempre tenere presente inoltre la necessità di non appesantire eccessivamente l’ambiente con oggetti inutili.
  2. Diamo il via libera anche alle docce con il piatto doccia, preferibilmente angolare, a filo pavimento e con una sola parete trasparente. Sappiamo tuttavia che moltissime persone sono disposte anche ad acquistare una vasca da bagno di piccole dimensioni, pur di non rinunciare ad un bagno rilassante con magici profumi e la musica di sottofondo. Anche in questo caso la cosa migliore sarebbe quella di scegliere una soluzione incassata nel muro, per dare libero spazio alla circolazione all’interno del locale e ai sanitari. A chi non vuole rinunciare alla funzionalità della doccia e alla comodità della vasca da bagno, il mercato offre le vasche con doccia.
  3. Che dire invece della scelta dei sanitari? Negli ultimi anni il settore si è evoluto notevolmente, non solo per quanto riguarda il design dell’arredamento, ma anche per quanto riguarda la ricerca di soluzioni innovative che permettessero di sfruttare al meglio lo spazio di cui si dispone. Un’ottima possibilità è costituita dai sanitari sospesi che rappresentano l’eccellenza dei modelli salva spazio. Essi permettono di guadagnare molto spazio, essendo incassati nel muro per circa una decina di centimetri. Tutto ciò consente la sensazione di una maggiore ampiezza, facilitando anche la pulizia del bagno. Per quanto concerne, nello specifico, la disposizione di wc e bidet, se possibile, è consigliabile metterli affiancati, ma se ciò non è possibile una buona soluzione potrebbe essere quella di posizionarli uno di fronte all’altro, su lati opposti. Che dire invece del lavabo? Il lavabo sospeso permette l’utilizzo di un mobile sottostante in cui posizionare tutti gli accessori che in un bagno non possono mai mancare: asciugacapelli, piastra, trucchi, creme, disinfettanti, cerotti e molto altro. Anche il rubinetto decentrato rispetto al lavabo è una buona soluzione per risparmiare un po’ di spazio.
  4. È possibile immaginare un bagno senza uno specchio? Assolutamente no! Oltre che essere indispensabile per la cura della persona, è funzionale a migliorare la percezione dello spazio circostante e costituisce un vero e proprio oggetto di arredamento. Significa forse che sei costretto a sacrificare le dimensioni dello specchio a causa delle ristrette dimensioni del tuo bagno? No. Talvolta potresti scegliere una soluzione extra large per ingannare la sensazione di spazio stretto e angusto del locale. Del resto ci si può veramente sbizzarrire per quanto riguarda la forma: si può andare dal classico specchio rettangolare o quadrato a specchi con forme originali, asimmetriche e irregolari.
  5. Che dire infine del mobilio? Oltre al mobiletto sottostante al lavabo, il segreto è di sfruttare lo spazio in altezza, attrezzandosi con una piccola pedana per raggiungere i ripiani più alti. Prestate inoltre attenzione alla scelta del modello e del colore: è indispensabile puntare su linee minimaliste e dai colori chiari che non appesantiscano eccessivamente l’ambiente.

Siete pronti per scoprire le soluzioni innovative offerte dal mercato?