3 errori da non fare per un perfetto stile moderno

3 errori da non fare per un perfetto stile moderno

Arredare casa in stile moderno può sembrare un’impresa semplice ma in realtà è tutt’altro che banale. Lo stile moderno, per come lo intendiamo oggi, presenta diverse sfaccettature e declinazioni che si sono sviluppate nel corso del XX secolo, in generale però, quando ci riferiamo a questo stile, la prima cosa che salta alla mente sono sicuramente le linee e materiali semplici ma trattati e raffinati, superfici omogenee e leggere e colori neutri capaci di creare un’atmosfera rilassante.

Inoltre, molto spesso, negli arredi moderni la funzionalità ha la precedenza rispetto a una decorazione eccessiva: sono eliminati oggetti superflui, frivolezze e ghirigori e tutto ciò che contribuisce a rendere l’ambiente carico e pesante.

Questo tipo di arredamento si adatta perfettamente a qualsiasi tipo di ambiente e spazio, dalle ville ai loft, fino agli appartamenti e può essere utilizzato sia per arredare spazi ampi ma anche ristretti, grazie al suo design minimale ed essenziale.

Ma quali sono le caratteristiche tipiche di questo tipo stile di arredamento? Come detto in precedenza sicuramente la purezza e semplicità delle linee e delle forme, dopodiché i materiali, semplici all’apparenza ma molto spesso nuovi e innovativi, capaci di creare effetti ottici particolari, i decori e i tessuti pregiati e infine, impianti e strumenti di alta tecnologia per ogni esigenza.

Idee e consigli per arredare la casa in stile moderno

Lo stile moderno accoglie al suo interno una grande quantità di declinazioni, nonostante questo però è possibile delineare delle regole principali, delle linee guida, capaci di adattarsi perfettamente ai diversi stili di arredamento.

Per arredare una casa moderna le parole d’ordine sono sicuramente semplicità e funzionalità, per questo la scelta dei mobili ricadrà sicuramente su pezzi di arredamento dalle linee pulite ed essenziali, capaci di alleggerire l’ambiente.

Per quanto riguarda la cucina questa dovrà essere funzionale e caratterizzata da linee semplici e geometriche, a seconda degli spazi a disposizione si può inoltre optare per un’isola o una penisola. Da non dimenticare poi gli elettrodomestici di ultima generazione: via libera a piani cottura ad induzione, cappe a scomparsa, forni a vapore e tanto altro.

Il soggiorno rappresenta invece il centro della casa e come tale dovrà rappresentare il giusto equilibrio tra design e praticità. Lo stile deve essere minimale, pochi mobili e linee pulite, preferibilmente scegliendo materiali quali il vetro o il metallo, scegliamo inoltre il divano che più si adatta alle nostre esigenze e puntiamo su accessori come piccoli tavolini, di forme e materiali diversi, da posizionare in angoli distinti, capaci di creare dinamicità.

Anche per la camera da letto valgono le stesse regole, mobili essenziali, non ingombranti ma spaziosi, capaci di suscitare un senso di ordine: sempre più comune è la scelta di optare per una cabina armadio e riempire la camera di specchi, capaci di dare luminosità e allargare gli ambienti. Per quanto riguarda i colori è meglio puntare su colori neutri, piuttosto che accesi e vivaci, questo vale sia per l’arredamento che per i tessuti.

Da non sottovalutare è l’arredamento del bagno. Un bagno moderno è caratterizzato da vasche e lavandini dalle forme più inusuali ma geometriche, ai quali viene abbinata la rubinetteria di acciaio inox oppure materiali più raffinati come il rame o l’ottone.

3 errori da non fare per un perfetto stile moderno

Arredare casa in stile moderno: errori da non fare

Arredare una casa in stile moderno non è un’impresa da poco e solitamente è facile cadere in errore. Ma quali sono gli errori da evitare? Quali sono i più comuni?

L’errore che viene commesso più frequentemente è quello di mischiare troppi stili tra loro. Se da un lato è vero che lo stile di ogni casa dovrebbe seguire il gusto personale di ogni persona, dall’altro lato è vero che, se non tenute in considerazione queste linee guida, si corre il rischio di creare un ambiente troppo confusionario e un’atmosfera poco piacevole. Lo stile moderno è anche sinonimo di ordine, mischiare stili troppo diversi tra di loro può risultare pacchiano e non valorizzerebbe a pieno la stanza.

Un altro errore commesso di frequente è quello di concentrarsi troppo sullo stile, sul design, sulle tendenze, tralasciando così la funzionalità: la casa è un rifugio, e come tale deve sì essere bella, ma soprattutto comoda. Solitamente le case moderne non sono dotate di una grande metratura e spesso sono caratterizzate da open space, per questo motivo gli spazi devono essere polifunzionali.

Infine, è importante prestare molta attenzione alla scelta dei colori, sia per quanto riguarda l’arredamento sia per le pareti; per questo tipo di stile il bianco è il colore ideale, è capace di illuminare gli spazi e farli sembrare più ampi, ma sì anche a tinte forti capaci di creare contrasti e combinazione audaci, si sconsigliano invece i colori pastello.

Qualunque sia lo stile di arredamento scelto, è importante trovare il giusto equilibrio tra regole di base e gusto personale, per non correre il rischio di creare un ambiente troppo asettico o troppo confusionario.