Berto SalottiBerto Salotti

Quando i sogni prendono forma

  • Diego Granese design - Loop per Idiha
  • Diego Granese design - Loop per Idiha
  • Diego Granese design - Loop per Idiha
  • Diego Granese
Redazione 07-06-2012 Galleria immagini completa

Tutto l’universo cospira affinché chi lo desidera con tutto se stesso possa riuscire a realizzare i propri sogni.  (Paulo Coelho).

Architetto e designer, Diego Granese vive e lavora a Salerno. Il segreto del suo successo è presto rivelato: i sogni. Sogni che fanno la corte alle idee, in un inarrestabile viaggio interiore, sogni che si increspano come le onde del mare. Sogni che appaiono e scompaiono dalla finestra del suo studio di Salerno, rifugio e mescolanza di emozioni, trasparenti vicinanze. Sì, perché, il personaggio Granese sembra avere un impatto chiaro e trasparente con il mondo che lo circonda, un mondo che osserva, ricerca, ammira e talvolta arricchisce di sfide e di slanci oltre i confini comuni della creatività e progettualità.

 

Dall’aria riservata, sobria e, a tratti, quasi zen, infonde un senso di calma, introspezione e appartenenza al bello. Sensibilità, intuito, intelligenza vivida fanno il resto. Più che fare è importante essere, un concetto che, attraverso le più disparate sfumature, trapela spesso nell’arco dell’intervista che lo vede attento protagonista. Tra acciaio, ceramica e cristallo, dare spazio alla creatività, vuol dire dare spazio e sostanza al sogno, suo motore vitale.

 

Nel 2000 fonda il Granese Architecture e Design Studio, un workshop interdisciplinare che fornisce un servizio progettuale completo alla clientela selezionata e che vanta rilevante esperienza nel campo architettonico sia pubblico che privato. La progettazione d’interni è, inoltre, uno dei punti di eccellenza dello Studio Granese.

 

Nel 2003, con l’impresa spagnola Frajumar, risulta vincitore nella categoria professionisti del “XXI Concurso Internacional de diseño cDIM” di Valencia in Spagna. Nel 2004 è selezionato per ARCO-Fiera Internazionale di Arte Contemporanea di Madrid, nell’ADI Index, a BIO 19, e riceve la “Segnalazione” al XX Compasso d’Oro. Nel 2005 riceve la “Segnalazione” al Premio DELTA ADI-FAD in Spagna. Nel 2006 viene selezionato per BIO 20. È socio ADI-BEDA (Associazione per il disegno industriale) ed è stato professore a contratto in disegno industriale presso il SUN-Seconda Università di Napoli. Nel 2009, con l’azienda Antiche Fornaci D’Agostino, vince il “CERSAIE Award 2009” per il miglior stand fieristico del Cersaie di Bologna. I suoi prodotti hanno partecipato a numerose trasmissioni televisive e film spagnoli e inoltre fanno parte di molte collezioni, tra cui la “Collezione Storica del Compasso d’Oro” e del Museo “Pinakotec der Moderne” di Monaco di Baviera. Nel 2010 il Museo del Design di Norimberga gli ha dedicato, unitamente a Marc Newson, la mostra “TwoplusTwo” quale confronto della ricerca sui materiali e sulle sedute svolte da entrambi i designers. Diego Granese lavora un po’ ovunque, dalla Spagna a Cipro, mentre in Cina ha fondato la società di progettazione “Metro Studio” con la quale partecipa a concorsi internazionali. Attualmente ha in corso di realizzazione vari progetti di architettura ed interiors design in Italia e all’Estero, inoltre produce una “Limited Edition” distribuita nel mondo. Il suo operato spazia dall’architettura, dal design agli interiors. Verrebbe da definire il nostro personaggio un poeta dell’architettura, ma soprattutto uno che guarda in faccia i sogni che si illuminano della forza e della luce dirompente e variegata che emana da ogni forma di vita.

di Rossella Oricchio

 

Paginearredo