Berto SalottiBerto Salotti

IWD 2012: Calligaris + Gamper

  • IWD 2012 - terza serata
  • IWD 2012 - terza serata
  • IWD 2012 - terza serata
  • IWD 2012 - terza serata
  • IWD 2012 - terza serata
13-06-2012 Galleria immagini completa

APPUNTAMENTI  -  La carovana di IWD ieri sera ha fatto tappa da Calligaris. L’azienda ci ha accolti nel rinnovato showroom, sia nella struttura interna che esternamente. I responsabili hanno accompagnato i partecipanti all’IWD nella visita facendo apprezzare le loro collezioni.

Il Gruppo Calligaris nasce sotto il segno della passione per il legno. Azienda familiare, fondata nel 1923 da Antonio Calligaris, progetta, produce e distribuisce sedie, tavoli, mobili, letti, divani, lampade e complementi d'arredo. Operando con attenzione, passione e ingegno, fa vivere ogni giorno il meglio del design italiano, realizzando un prodotto di qualità ad un prezzo accessibile. Calligaris distribuisce i suoi prodotti in 90 paesi al mondo e ha raggiunto un volume di produzione pari a 120 mila unità al mese con oltre 7000 varianti di prodotto che vanno dalla zona cucina e soggiorno alla zona notte. Nel 2008 Calligaris ha aperto il suo primo Flagship Store a Milano (Italia) ed è presente con store monomarca a Shanghai (Cina), Lione (Francia), New York (USA), Toronto (Canada), Seoul (Corea del Sud) e Roma. Nel mese di aprile 2012 è stato aperto un nuovo store a Parigi (Francia), in Boulevard de Sébastopol e a maggio è stato inaugurato il secondo Flagship Store Calligaris a Parigi, in Rue du Bac. Calligaris è senza dubbio un’azienda di successo che rappresenta pienamente l’area del Friuli fatta di gente caparbia volenterosa e mai doma.

Successivamente l’evento si è trasferito nuovamente in Abbazia a Rosazzo per ascoltare Martino Gamper,  eclettico designer italiano che vive a Londra.

Progettista, spesso esecutore delle sue opere, Martino Gamper esplora il confine tra arte, artigianato e industria. Nel suo lavoro la ricerca formale è generata direttamente dall’esperienza in laboratorio e mira a creare nuovi linguaggi, scomponendo quelli di oggetti esistenti. Esemplificazione di questo processo è il celebre progetto “100 sedie in cento giorni” che poi è stato il tema centrale della discussione. La serata è stata moderata dal direttore di ASDI Sedia e da Valentina Carretta di Fabbrica centro studi della Benetton Group. Il folto pubblico presente ieri sera in Abbazia ha ascoltato con attenzione il racconto di Gamper che con la sua proverbiale umiltà ha conquistato il pubblico presente che più volte lo ha applaudito.

La serata si è poi conclusa con l’immancabile buffet ricco di squisitezze friulane.

Questa sera si replica: alle ore 18 happy hour da Sincerotto Mobili in sinergia con “Il design fa rumore” e successivamente in Abbazia Luca Nichetto ci racconterà la sua  esperienza di designer.

 

Paginearredo