Berto SalottiBerto Salotti

Il design fa rumore 2012

  • Il design fa rumore 2012
  • Il design fa rumore 2012
  • Il design fa rumore 2012
  • Il design fa rumore 2012
  • Il design fa rumore 2012
Redazione 09-06-2012 Galleria immagini completa

DESIGN  -  Serata inaugurale ieri sera de “IL DESIGN FA RUMORE” a Buttrio presso Sincerotto Mobili.

Molti gli operatori e appassionati  giunti nella splendida location per ascoltare le esperienze dei sei giovani designer e l’illustrazione dei prodotti esposti. Luca Gnizio, Francesco e Stefano Borella, Beatriz Sempere, Takashi Kirimoto e Giovanni Cesellato, con la partecipazione del prof. Roberto Grandinetti dell’Università di Padova in qualità di moderatore hanno messo in risalto il valore del design e,  conseguentemente, quello dei designer.

 

Il primo intervento della tavola rotonda è stato del trevigiano Giovanni Casellato che ha raccontato un la propria storia ed il suo incontro con Achille Castiglioni.

 

A seguire è intervenuta Beatriz Sempere che con la sua riconosciuta semplicità ha trasmesso l’amore che nutre per il design e la sua voglia di mettersi in gioco, parlando della sua recente partecipazione al Salone Internazionale Del Mobile di Milano con i prodotti APELLE per Midj e DUMMY Chair per Nottebrava.

 

E’ stata poi la volta di Francesco Borella che, prendendo spunto da un documento che metteva in risalto la provocazione contenuta nel titolo dell’evento  “il Rumore”, ha “raccontato” quanto rumore si produce nella costruzione di un mobile, dal taglio della pianta, a tutte le successive lavorazioni, finendo con il trasporto del prodotto al cliente. Francesco ha quindi fatto notare che se si sommano tutti questi rumori alla fine si ottiene “un gran casino”!

 

Da questo ha tratto spunto  Luca Gnizio che spiegando il suo modus operandi, ha espresso al sua volontà di dare un’anima ed valore estetico attraverso il riciclo. Le sue creazioni sono, infatti, costruite con materiali che solitamente vengono portati in discarica.

 

Takashi Kirimoto ha raccontato la sua esperienza di designer e, alla domanda del moderatore prof. Grandinetti, “perché in Italia” ha sostenuto che “La cultura del bello e del ben fatto che c’è in Italia non si trova in nessun altro paese al mondo”, pertanto per un designer è importante respirare questa atmosfera per poter essere maggiormente creativo.

 

Al termine della tavola rotonda il padrone di casa Sig. Giorgio Sincerotto ha ringraziato tutti i presenti invitandoli al buffet preparato per degustare le varie prelibatezze friulane, con una speciale selezione speciale di Vini e prosciutti della zona, segno dell’accoglienza del territorio.

 

Il Design fa rumore si concluderà sabato 16 giugno.

Mercoledì 13 giugno alle ore 18 è previsto un Happy Hour in sinergia con IWD 2012 -  Italian Workshop Design sempre presso Sincerotto Mobili a Buttrio (UD). 

Paginearredo