Berto SalottiBerto Salotti

Majorca

  • Majorca: mod. dehor
  • Majorca: mod. dehor
  • Majorca: mod. dehor
  • Majorca: mod. dehor
  • Majorca: mod. dehor
Galleria immagini completa

Cersaie 2010

12 Immagini

 

 

 

 

 

MAJORCA. HOUSE OF BRANDS.

I marchi commerciali dell’azienda di Scandiano.

 

 

MAJORCA

Basta un’occhiata alla storia di Majorca per capire il carattere e l’importanza di un’azienda che ha fatto dell’innovazione e della ricerca i suoi punti di riferimento. Nata nel 1966, Majorca si è sempre distinta per la sua capacità di guardare al mercato con spirito anticipatorio, ottenendo ad ogni passo risultati sempre più prestigiosi che l’hanno condotta per 40 anni tra le realtà più importanti del panorama ceramico italiano. Così se nel suo passato Majorca può vantarsi di essere stata la prima a “sbarcare” sul mercato del Nord America o di essere stata tra le prime a puntare con forza su qualità e servizio al cliente; il presente vede l’azienda di Scandiano sempre più punto di riferimento per quanto riguarda lo sviluppo di prodotti innovativi. Oggi Majorca è una delle realtà più impegnate sul fronte della ricerca delle tendenze e della evoluzione di prodotto. Una caratteristica da sempre nel DNA dell’azienda che da tre anni ha trovato nuova linfa e uno spazio primario all’interno della mission Majorca. È nata così una visione diversa del prodotto ceramico, espressione di gusti e stili sempre diversi, elemento di tendenza e di design determinante negli equilibri d’arredo e di moda d’interni. Un’idea dell’Abitare che permette a Majorca di porsi, oggi, tra le aziende più all’avanguardia nel settore ed elemento di spicco del nuovo Made in Italy.

 

 

 

LORD & TIFFANY

La Ceramica Lord nasce nel 1973 a Novi di Modena e nell’arco di breve tempo si afferma tra le aziende produttrici di piastrelle in bicottura ceramica. Nel 2000 vengono aperti gli uffici commerciali e la Sala Mostra a Salvaterra di Casalgrande, con l’obiettivo di portare la Lord al centro del Distretto ceramico. Nel 2001 viene poi rilevata la Ceramica Sperc di Rubiera che, grazie ad una rete di vendita sviluppata soprattutto all’estero, permette alla Lord di allargare i propri orizzonti e di incrementare ulteriormente il fatturato. Nel frattempo vengono rinnovati gli impianti industriali con l’intenzione di alzare il livello qualitativo ed estetico dei prodotti mantenendo così la posizione di nicchia sulla fascia medio-alta del mercato.

 

Per completare la gamma e dare nuovo slancio commerciale all’azienda, nel 2005 si crea infine una sinergia con il brand Tiffany specializzato nella commercializzazione di prodotti per pavimento in porcellanato. All’alba dell’assorbimento da parte del gruppo Majorca, Ceramica Lord propone dunque un catalogo di prodotti completo comprendente linee di pavimenti in gres porcellanato e monocottura oltre che rivestimenti in bicottura e una varietà di rifiniture, listelleria e decori in genere.

 

 

 

MONICA & EUROTILES

Nel 2009, Majorca acquisì Ceramica Monica ed Eurotiles integrando all’interno del gruppo i brands e le rispettive reti commerciali. Marchi fortemente radicati in Italia e sui mercati internazionali soprattutto per i prodotti ceramici da rivestimento, Monica ed Eurotiles hanno contribuito in questi mesi a sviluppare e consolidare l’offerta del gruppo sulla fascia medio-alta del settore.

 

 

 

MAJORCA ACQUISISCE CERAMICA LORD

I marchi Lord e Tiffany entrano nel gruppo di Scandiano.

Siglato l’accordo tra Majorca spa e Ceramica Lord per la cessione del ramo commerciale dell’azienda di Novi. Ad un anno esatto dall’assorbimento di Ceramica Monica ed Eurotiles, Majorca spa prosegue sulla strada dell’espansione industriale e commerciale concludendo l’acquisizione della Ceramica Lord. Tale operazione permette al gruppo di Scandiano di acquisire i brands Lord e Tiffany - asset fondamentali di un’azienda che nel 2009 ha realizzato circa 15 milioni di euro - garantendo così di rilevare ed integrare una realtà dinamica, posizionata sulla fascia medio alta del mercato della piastrella ceramica e in grado di portare il gruppo intorno ai 35 milioni di euro al termine di quest’anno.

2009. UN’ANNATA ECCEZIONALE.

 

L’acquisizione di Ceramica Lord è uno step importante all’interno del processo di sviluppo e innovazione che Majorca porta avanti con continuità ormai da quasi 4 anni. In risposta alle previsioni negative e al pessimismo dei mercati, dal 2007 Majorca spa ha infatti intrapreso un percorso di innovazione ed espansione commerciale che si proponeva come primo risultato quello di superare i 20 milioni di fatturato entro il 2009. Il gruppo di Scandiano ha puntato così ad ottimizzare il ciclo produttivo aumentandone la capacità sino a 2.400.000 mq/anno mettendo poi a disposizione il 6% del fatturato per il rinnovo industriale e l’automazione delle linee. Majorca è riuscita in questo modo a spostare la produzione dai due turni agli attuali tre turni giornalieri (ciclo continuo). In termini di numeri, si è trovata dunque a produrre il 50% in più con un aumento complessivo della forza lavoro di 6 unità (8%) consolidando un nuovo assetto che, già nel breve periodo, ha ridotto il costo industriale di circa il 20%. Un trend di crescita progressivo che ha compiuto lo step successivo ad aprile 2009 con l’assorbimento di Ceramica Monica ed Eurotiles e l’acquisizione di due importanti brands e delle loro reti commerciali.

 

Un’opportunità che Majorca ha sfruttato al meglio ottimizzando il proprio network sia sui mercati interni che sull’export riuscendo, inoltre, a garantire un costante upgrade del Prezzo Medio di vendita che a fine 2009 ha registrato un +6% rispetto all’anno precedente. Quella del gruppo di Scandiano è stata dunque una politica di controtendenza in un periodo di crisi generalizzata, un processo di sviluppo che ha portato il margine operativo lordo ad una crescita di 8 punti. Uno straordinario risultato economico raggiunto proprio grazie al netto miglioramento del rapporto tra i costi generali, prezzo medio di vendita e un fatturato annuo che ha fatto registrare come detto un +32%, attestandosi al 31 dicembre sui 20.200.000 €.

 

 

 

CERAMICA LORD. CENNI STORICI.

La Ceramica Lord nasce nel 1973 a Novi di Modena e nell’arco di breve tempo si afferma tra le aziende produttrici di piastrelle in bicottura ceramica. Nel 2000 vengono aperti gli uffici commerciali e la Sala Mostra a Salvaterra di Casalgrande, con l’obiettivo di portare la Lord al centro del Distretto ceramico. Nel 2001 viene poi rilevata la Ceramica Sperc di Rubiera che, grazie ad una rete di vendita sviluppata soprattutto all’estero, permette alla Lord di allargare i propri orizzonti e di incrementare ulteriormente il fatturato. Nel frattempo vengono rinnovati gli impianti industriali con l’intenzione di alzare il livello qualitativo ed estetico dei prodotti mantenendo così la posizione di nicchia sulla fascia medio-alta del mercato.

 

Per completare la gamma e dare nuovo slancio commerciale all’azienda, nel 2005 si crea infine una sinergia con il brand Tiffany specializzato nella commercializzazione di prodotti per pavimento in porcellanato. All’alba dell’assorbimento da parte di Majorca, Ceramica Lord propone dunque un catalogo di prodotti completo comprendente linee di pavimenti in gres porcellanato e monocottura oltre che rivestimenti in bicottura e una varietà di rifiniture, listelleria e decori in genere.

 

 

 

LORD E TIFFANY. I NUOVI BRANDS MAJORCA.

L’operazione di acquisizione di Ceramica Lord da parte di Majorca riguarderà il ramo commerciale dell’azienda di Novi, ovvero l’assorbimento dei marchi commerciali Lord e Tiffany, la rete di vendita e il magazzino. Tutta la produzione Lord e Tiffany sarà invece assorbita dagli stabilimenti Majorca di Scandiano che fungeranno da collettore anche per le risorse umane. Con tale operazione di acquisizione Majorca integrerà infatti nel proprio organigramma circa 18 dipendenti tra area amministrativa, commerciale e logistica. In particolare, la rete di vendita e la connessa strategia sul territorio italiano ed internazionale sarà mantenuta indipendente con una direzione commerciale che potrà agire in piena autonomia.

 

Una tattica differente rispetto a quella che ha guidato l’acquisizione e l’assorbimento di Ceramica Monica ed Eurotiles con l’integrazione da parte del gruppo di entrambe le reti commerciali, sviluppate in un network unico ottimizzato per permeare al meglio più zone possibili. Oggi, invece, l’obiettivo di Majorca è quello di conservare le potenzialità e le autonomie strategiche dell’area vendita di Lord e Tiffany che attualmente garantiscono il posizionamento dei propri prodotti sulla fascia medioalta del mercato con una diffusione capillare sul territorio nazionale ed internazionale. Radicati sul mercato interno, i brands della Ceramica Lord hanno infatti un’ottima diffusione anche all’estero dove Germania, Russia e zona mediorientale giocano un ruolo fondamentale.

 

 

 

UN DOPPIO NETWORK.

Attualmente i marchi Lord e Tiffany sono in grado di garantire un fatturato annuo tra i 12 e i 15 milioni di Euro. Attraverso un’analisi prospettiva del rendimento di questi brands, infatti, Majorca si attende da Lord e Tiffany un venduto di circa 700.000 Mq per un fatturato di quasi 10 milioni di Euro entro i primi 9 mesi del 2010. Un rendimento che, assorbito dal gruppo, potrà permettere a Majorca un balzo di fatturato notevole passando dagli attuali 20 milioni di Euro ad oltre 30 milioni con un venduto ipotizzabile sui 3 milioni di Mq. Anche se questi sono solo dei dati preliminari, frutto di previsioni a breve e medio termine, l’acquisizione della ceramica Lord garantirà da subito al gruppo un’importante potenzialità commerciale e di immagine sia sul mercato italiano che sui mercati internazionali. Il network commerciale di Lord e Tiffany dovrà però essere ottimizzato e agevolato attraverso un miglioramento dell’offerta di prodotto che avverrà grazie alle sinergie con l’area produttiva Majorca.

 

Lord e Tiffany potranno così contare sulle capacità d’innovazione e sviluppo di prodotto dei laboratori Majorca oltre ai servizi di vendita e post vendita garantiti dal Customer Service di gruppo. Da oggi, dunque, Majorca spa potrà contare su 5 brands capaci di coprire ottimamente la segmentazione del mercato ceramico con un’offerta completa e dedicata che consentirà al gruppo di Scandiano di rispondere con brillantezza all’attuale stagnazione dei mercati preparando già al termine del 2010 solide basi per affrontare lo step successivo nel biennio 2011-2012: l’ingresso di Majorca spa tra le industrie ceramiche con un fatturato superiore ai 50 milioni di Euro.

 

 

 

LA CRESCITA MAJORCA.

1966 A Scandiano (RE) viene fondata Majorca. 2006 A luglio vi è un riassetto societario e Corrado Manelli viene eletto Presidente e Amministratore

Delegato di Majorca spa. 2007 Gennaio. Parte la ristrutturazione dell’Area Commerciale di Majorca spa. 2008 Gennaio. Ha inizio la ristrutturazione industriale di Majorca spa. 2009 Marzo. Majorca spa passa da 15 a 20 milioni di Euro di fatturato acquisendo Ceramica Monica e

Ceramiche Eurotiles. 2009 Maggio. Si chiudono le ristrutturazioni industriali avviate nel 2007. 2010 Marzo. Majorca spa acquisisce Ceramica Lord e i brands Lord e Tiffany.

 

 

 

PROGETTO XMONICA

L’internazionalizzazione consapevole X Monica rappresenta un ulteriore passo in avanti lungo quel processo di espansione commerciale che in questi ultimi due anni ha contraddistinto Majorca spa. Il piano di sviluppo dell’azienda scandianese iniziato nel 2007 che ha portato alle recenti acquisizioni dei marchi Monica, Eurotiles, Lord e Tiffany si è caratterizzato anche per l’attuazione di una strategia di internazionalizzazione tesa a rafforzare la presenza commerciale sui mercati esteri emergenti attraverso joint venture con aziende locali. Majorca spa ha dunque allargato la propria visuale oltre confine aprendo una fase di “internazionalizzazione consapevole” ovvero non un’esternalizzazione della propria produzione, ma una strategia che si basa sulla consapevolezza della potenzialità dei vari territori e che punta ad integrare l’azienda con il territorio stesso. Ci sono aree di mercato che possono essere “coperte” semplicemente attraverso acquisizioni di Brand, si pensi ad esempio allo stesso mercato italiano o a quelli europei. Altre zone invece, come quelle più remote, debbono necessariamente prevedere una strategia differente tesa a valorizzare il territorio di interesse.

 

Ad oggi i costi di trasporto riferiti ai prodotti ceramici sono tali da influenzare pesantemente il costo di vendita e, conseguentemente, capaci di penalizzare ciò che viene realizzato in Italia. La produzione in loco, l’internazionalizzazione degli impianti e delle strutture produttive, le collaborazioni con aziende fortemente radicate nel territorio permettono invece di accedere direttamente al mercato creando un forte sviluppo di base in fasce di mercato ampie. Ciò consente il consolidamento di una fitta rete commerciale che, in un secondo momento, sarà capace di crearsi specifici mercati di nicchia per i prodotti di alto design e per la diffusione del Made in Italy.

 

In Asia meridionale, il gruppo Majorca ha così previsto di realizzare un progetto di copertura dei mercati di Bangladesh, India, Nepal, Bhutan, Birmania, Sri-Lanka, e Maldive, utilizzando la capacità finanziaria, commerciale e strutturale di un gruppo industriale fortemente articolato sul territorio. Tutto ciò ha portato Majorca spa a considerare proprio in Bangladesh una joint venture commerciale con Index Companies Ltd e la sua controllata X Ceramics Company, a cui l’azienda scandianese sta garantendo tutto il know how tecnico, di ricerca e di marketing necessario a dar vita al progetto X Monica, una nuova azienda produttiva che si occuperà della copertura dei mercati asiatici fortemente emergenti. Attiva da febbraio 2010 con l’apertura dello stabilimento produttivo e l’avvio delle prime linee di produzione, la joint venture tra l’industria ceramica scandianese Majorca spa e la bengalese Index Companies Ltd ha dato vita ad una realtà che oggi è in grado di offrire una capacità produttiva pari a 4 milioni di mq all’anno, ma che nel giro di brevissimo tempo rappresenterà una delle più grandi realtà produttive del Sud Est asiatico.

 

 

 

DEHOR

Dehor è la prima espressione materica di Outdoor by Majorca, nuova collezione di prodotti dedicati espressamente all’arredo urbano e a tutte quelle soluzioni progettuali che richiedono prodotti versatili e di grande fascino con un’estetica inalterabile e un’elevata resistenza strutturale. È dalla forza e dalla bellezza della pietra di Luserna che Majorca trae ispirazione per creare un prodotto ceramico da pavimentazione esterna altamente materico. Un’interpretazione estetica di una delle pietre naturali più caratterizzanti dell’architettura urbana. Dehor è infatti declinato in due versioni cromatiche che rielaborano in chiave moderna la naturalità della pietra ispirativa. Una tonalità più calda (Dorato) e una più fredda (Quarzo) garantiscono la versatilità d’impiego della serie che è stata studiata sia per le soluzioni d’arredo urbano come piazze, camminamenti, porticati e aree pedonali, sia per quegli spazi privati, residenziali e pubblici, che vogliono caratterizzare la loro contemporaneità con elementi dal design naturale.

 

Dehor è completata da una Coda di Pavone che arricchisce la posa della serie riprendendo la storicità delle forme e degli stili architettonici più classici senza modificare la matericità naturale del prodotto. L’utilizzo del muretto a rivestimento permette inoltre di aggiungere ad una serie da pavimento possibilità di continuità estetica. CARATTERISTICHE TECNICHE Tecnologia: Gres porcellanato ad impasto colorato. Tipologia: Pavimento da esterni Colori: Dorato e Quarzo Destinazioni d’uso: Esterni pubblici e privati Superficie: Strutturata Prestazioni dei materiali: massimo risultato estetico, facile da posare, resistente al calpestio, insensibile al graffio, facile da pulire, resistente agli acidi, resistente al gelo, assolutamente impermeabile. Formati: 41x41 cm; 20,5x41 cm; 20,5x20,5 cm; Decori: Coda di Pavone 83x179 cm (Dorato e Quarzo); Muretto 20,5x41 cm (Dorato e Quarzo) Pezzi speciali: Battiscopa Palladiana 10x30 cm; Elemento a “L” Monolitico 15x30x3,5 cm; Scala angolo + Rete 5x43,5x43,5 cm; Scala fronte + Rete 5x41 cm

 

 

 

FLAME

Flame è una rilettura contemporanea e di tendenza della pietra naturale. Una prospettiva materica, che delinea un prodotto assolutamente moderno radicato però nella tradizione architettonica delle pietre d’arredo. Ideale nella sala da bagno con la continuità estetica tra pavimento e rivestimento, Flame è un prodotto eclettico capace di vestire con naturale eleganza tutti gli ambienti della casa. Grazie alla particolarità di decori frutto di ispirazioni surrealiste, Flame trova il suo spazio anche in ambienti pubblici che si vogliono caratterizzare per originalità e singolarità. La serie Flame è realizzata con la tecnologia del gres porcellanato ad impasto colorato che ha consentito ai Laboratori Majorca di riproporre la naturalità di superfici delicatamente strutturate con i bordi irregolari tipici della pietra a spacco. Una naturalità rivisitata ovviamente in chiave moderna attraverso la sobrietà di colori neutri, ma anche grazie alla vivacità di tonalità pastello e l’insolita unione tra grafiche floreali e geometrie razionali.

 

CARATTERISTICHE TECNICHE Tecnologia: Gres porcellanato ad impasto colorato. Tipologia: Pavimento e Rivestimento. Colori: Avorio, Lilla, Grigio, Tabacco, Celeste, Antracite. Destinazioni d’uso: Interni pubblici e privati. Superficie: Naturale. Bordi: da Pressa e Rettificato. Prestazioni dei materiali: massimo risultato estetico, facile da posare, resistente al calpestio, insensibile al graffio, facile da pulire, resistente agli acidi, resistente al gelo, assolutamente impermeabile. Formati: bordo da pressa: 50x50 cm;

bordo rettificato: 49,5x49,5 cm; 16,5x49,5 cm; Decori: Mirò 49,5x49,5 cm (Antracite, Lilla, Tabacco, Celeste); Fascia Mirò 16,5x49,5 cm (antracite Lilla, Tabacco, Celeste); Okyo 49,5x49,5 cm (Avorio, Tabacco, Grigio, Antracite). Pezzi speciali: Battiscopa 8x49, cm (in tutti i colori).

 

 


English Text

 

 

DEHOR

Dehor is the first textured line of Outdoor by Majorca, a new collection of products specially created for urban design and all those project solutions requiring very attractive versatile products with unchanging appearance and high structural strength. The strength and beauty of the Luserna stone inspired Majorca to create a highly textured outdoor ceramic floor product: an aesthetic interpretation of one of the most featured natural stones in urban architecture. Dehor is, in fact, available in two colour versions reviving in a modern key the naturalness of the original stone. A warm shade (Golden) and a cooler one (Quartz) guarantee versatility in the use of the series, designed both for town planning solutions such as squares, walkways, arcades and pedestrian areas and for those private, public and residential areas which wish to make their modernity stand out by using natural design elements.

 

Dehor is completed by a Peacock Tail which enriches the laying of the series by reproducing the historical shapes of the most classical architecture without changing the natural texture of the product. As well, using wall tiles on outdoor walls provides aesthetic continuity with a floor series. TECHNICAL FEATURES Technology: Full-body coloured porcelain stoneware. Type: Outdoor flooring Colours: Golden and Quartz For use in: Public and private exteriors Surface: Textured Material performance: maximum aesthetic results, easy to lay, resistant to foot traffic, scratch proof, easy to clean, acid proof, frost proof, absolutely waterproof. Sizes: 41x41 cm; 20.5x41 cm; 20.5x20.5 cm; Decors: Peacock Tail 83x179 cm (Golden and Quartz); Outdoor wall 20.5x41 cm (Golden and Quartz) Trim pieces: Palladian skirting-board 10x30 cm; Monolithic “L” shape 15x30x3.5 cm; Right-angled step + support 5x43.5x43.5 cm; Step front + support 5x41 cm

 

 

 

FLAME

Flame is a contemporary trend revival towards natural stone. A textured perspective defining an absolutely modern product, rooted, however, in the architectonic tradition of interior decorating stones. Ideal for bathrooms with its aesthetic continuity between walls and the floor, Flame is a versatile product which can be used to decorate all rooms in the home with a natural elegance.

 

Due to the special design of the surrealism inspired decors, Flame is also highly suitable for public areas requiring original and unique features. The Flame series is created using full-body coloured porcelain stoneware technology which allows the Majorca Workshops to reproduce the naturalness of delicately textured surfaces with the irregular edges typical of split stone. A naturalness, obviously revived in a modern style through the plainness of neutral colours, but with a vitality in the pastel shades and the unusual combination of floral designs and rational geometric patterns. TECHNICAL FEATURES Technology: Full-body coloured porcelain stoneware. Type: Floor and wall tiles. Colours: Ivory, Lilac, Grey, Tobacco, Sky blue, Anthracite. For use in: Public and private interiors. Surface: Natural. Edges: Pressed and rectified. Material performance: maximum aesthetic results, easy to lay, resistant to foot traffic, scratch-proof, easy to clean, acid-proof, frost resistant, absolutely waterproof. Sizes: pressed edge: 50x50 cm;

Rectified edge: 49.5x49.5 cm; 16.5x49.5 cm; Decors: Mirò 49.5x49.5 cm (Anthracite, Lilac, Tobacco, Sky blue); Mirò Strip 16.5x49.5 cm (Anthracite. Lilac, Tobacco, Sky blue); Okyo 49.5x49.5 cm (Ivory, Tobacco, Grey, Anthracite). Trim pieces: Skirting board 8x49, cm (in all colours).

 

Contatta l'azienda
Paginearredo