Berto SalottiBerto Salotti

Catalano

  • Catalano: mod. MUSE
  • Catalano: mod. MUSE
  • Catalano: mod. PROIEZIONI
  • Catalano: mod. PROIEZIONI
  • Catalano: mod. PROIEZIONI
Redazione Galleria immagini completa

Salone del Bagno 2010

16 immagini

 

 

 

 

 

 

 

PROFILO AZIENDALE

Catalano è oggi l’azienda italiana leader nel settore ceramica per l’arredo bagno, un nome che è sinonimo di altissima qualità e design unico, di cultura industriale solida e fortemente innovativa, che coniuga un alto grado di automazione a un insostituibile sapere artigianale, coltivato sul territorio da generazioni. I quarant’anni di storia dell’azienda, fondata nel 1967, hanno consentito di sviluppare un know-how tecnologico in constante evoluzione e altamente specializzato, che si esprime in ognuno degli oltre 200 prodotti a catalogo. La filosofia produttiva dell’azienda è da sempre volta al raggiungimento di una qualità tutta italiana, un vero impegno morale: Catalano, infatti, investe e produce solo in Italia, per garantire uno standard di eccellenza non imitabile.

La superficie di 130.000 mq a Fabrica di Roma ospita in un unico grande stabilimento la sede istituzionale e il sito dove ogni prodotto è concepito, disegnato, realizzato.


La sensibilità e l’attenzione nei confronti del tema del risparmio energetico è uno dei punti focali del pensiero aziendale, e si traduce nell’investimento costante nella tecnologia dei macchinari che garantisce, sotto il marchio CWE (Catalano Water Efficiency), prodotti a ridotto consumo d’acqua e facili da pulire, grazie all’utilizzo di uno smalto particolarmente levigato, e alto rendimento di tutto il processo produttivo.


Tutte le fasi di industrializzazione e produzione sono tecnologicamente avanzate, garantite da impianti di ultima generazione e orientate alla sostenibilità ambientale. Nel 2001 l’azienda ha ottenuto la certificazione UNI EN ISO 9000 per la gestione della qualità nella progettazione, commercializzazione e produzione di articoli igienico-sanitari.

Il modo esclusivo con cui Catalano concepisce la qualità è ampiamente riconosciuto anche all’estero, come attesta il successo negli oltre 80 paesi in cui le collezioni sono distribuite: Catalano è la prima esportatrice di sanitari made in Italy del mondo. Forte anche di numerosi riconoscimenti e premi internazionali per i prodotti più emblematici - tra cui il Compasso d’Oro, l’IF Design, il Reddot design award – il brand Catalano vanta la partecipazione a prestigiosi progetti architettonici in tutto il mondo.

 

 

 

SALONE INTERNAZIONALE DEL BAGNO

Milano 2010

 

 

IL BATTESIMO DEL DESIGN

INOVA PER LA PRIMA VOLTA AL SALONE DEL BAGNO DI MILANO.

Il neobrand dell’arredo bagno, originato dalla Ceramica Catalano, è stato presente per la prima volta al Salone Internazionale del Bagno, nello spazio a essa dedicato dall’azienda madre. I mobili Inova hanno completato l’allestimento di un’icona della Catalano, qual è appunto il sistema Zero, enfatizzandone le linee e l’equilibrio.

I sistemi d’arredo bagno che la neoazienda presenterà sono frutto di scelte tecnologiche e progettuali orientate alla massima qualità, data dai materiali, dall’affidabilità del corredo di elementi tecnici e dal processo produttivo avanzato.

 

Il catalogo dei prodotti Inova distribuiti, è ricco di prodotti che rispondono alle numerose esigenze di arredamento dello spazio bagno contemporaneo. Organizzato in otto sezioni, presenta quattro linee di prodotti: Muse, Proiezioni, Roma e Zero, che prendono il nome dalle linee di lavabi che accolgono; e una linea, Sintesi, pensata per una fascia di mercato più economica. Segue una sezione dedicata ai complementi (specchi e punti luce), sui quali la nuova azienda ha puntato, con un’ampia dotazione che contempla sia numerosi formati, sia diverse tipologie. La luce è tema determinante per la qualità degli specchi, per cui il catalogo Inova presenta già sistemi certificati, e con grado di protezione elevato, che si integrano nel disegno dello specchio, diventando elemento anche decorativo, o si accostano in una nuova e funzionale logica modulare. Chiude il catalogo, di oltre 200 pagine, una sezione dedicata alle finiture, seguita da una sezione tecnica.

Molto ampia è l’offerta delle finiture dei mobili che Inova propone, a dimostrazione del know-how che possiede. Più di 15 impiallacciature in legno, in specie legnose diverse e verniciate; oltre 21 colori per le laccature, disponibili nella finitura lucida o opaca, nonché laccature speciali, che vanno dall’effetto perlato al metallizzato.

 

Un’offerta che pone il cliente finale, al centro dell’attenzione della neoazienda, per soddisfarne totalmente le esigenze.

 

 

 

IL PROGETTO STRATEGICO

Inova è un nuovo soggetto industriale di arredi coordinati per il bagno, che nasce da un progetto imprenditoriale della Catalano. La nuova azienda ha l’obiettivo di mantenere i punti d’identità formali, tecnici e qualitativi che caratterizzano il brand d’origine, perseguendo l’idea di una totale integrazione nel design.

Questa sfida parte dal presupposto di voler creare una nuova realtà produttiva capace di rispondere alle innumerevoli richieste di mercato, attraverso un approccio sistemico e teso a offrire soluzioni “complete” per il bagno, in grado quindi di leggere e tradurre quotidianamente le esigenze del cliente per declinarle in un progetto unico, integrato e di qualità.

I mobili Inova completano ed enfatizzano le linee dei prodotti più emblematici della Catalano, come Muse, Proiezioni, Roma e Zero, introducendo nuovi elementi estetici, quali legni e colori, e nuove esperienze tattili come il calore delle superfici lignee. A questo si aggiunge una più marcata polifunzionalità dell’insieme, che associa numerose altre funzioni a quelle tradizionali dei lavabi.

Il catalogo Inova risponde a una segmentazione del mercato in target, per cui è possibile individuare prodotti di alto di gamma, di fascia media e di primo livello. 5 linee di mobili: Muse, Proiezioni, Roma, Zero, e Sintesi a cui si abbinano colonne e specchi, nonché accessori.

 

 

SCELTE PRODUTTIVE E TECNOLOGICHE

Inova non rappresenta una semplice impresa commerciale di distribuzione, ma una vera attività produttiva. Questo elemento strategico consente un rapporto qualità prezzo elevatissimo e una possibilità di produzione estremamente ampia.

Analizzando le collezioni di arredi Inova e rapportandole a quanto presentato sino ad oggi da aziende di produzione ceramica che hanno inserito arredi nel loro catalogo, sono facilmente intuibili le enormi potenzialità che questo progetto imprenditoriale offre.

Tra queste: la maggiore flessibilità e completezza degli elementi a disposizione sia in termini di quantità dell’offerta, sia in termini di finiture disponibili su ogni collezione.

La flessibilità, per esempio, si evidenzia ulteriormente considerando la possibilità di realizzare elementi su misura, specialmente per i piani d’appoggio, e di rispondere alle richieste personalizzate di colorazioni laccate.

Una particolarità tecnica rilevante è anche dettata dai materiali utilizzati. Impiallacciati e laccati, onnipresenti nelle collezioni Inova, si ritrovano solo in maniera sporadica nei cataloghi della concorrenza, che basa principalmente la sua offerta su prodotti nobilitati, di ben altra consistenza tecnico/qualitativa.

 

 

 

CATALANO FESTEGGIA 10 ANNI DI ZERO

In occasione del Salone Internazionale del Bagno 2010, Catalano festeggia i primi 10 anni di Zero, il suo prodotto più significativo e iconico, divenuto un archetipo per la produzione di idrosanitari, presentandolo da vari punti di vista, come un progetto in fieri, in continua rigenerazione. L’anniversario coincide con un momento storico di grande importanza per l’azienda, che in uno scenario di crisi e incertezza contrappone una costante tensione verso la sperimentazione tecnologica e la qualità, operando un grande rilancio economico e di risorse.

Tra le novità, a officiare questa importante ricorrenza, nuove finiture per la linea Zero, il lavabo Zero 125 a doppio catino e i nuovi vasi sospesi.

La serie Zero è caratterizzata da un’inconfondibile matrice geometrica quadrangolare che spicca per le sue doti di versatilità,  per adattarsi alle diverse tipologie d’installazione: lavabi a sospensione, a semincasso o ad appoggio, oppure wc e bidet a filo muro o distanziati.

Partendo da un fattore costante – un’unica profondità di 50 cm – il sistema Zero è declinato in più varianti: la famiglia di lavabi Zero Domino, che al catino affiancano un comodo piano di appoggio, la serie Zero Tondo, dalle linee più morbide e Zero Nero, elegante versione total black.

 

 

ZERO: L’ORIGINE.

Racconta l’architetto Carlo Martino, art director  del marchio Catalano:

“La fine degli anni ‘90 è stato un momento molto significativo: da un lato si assisteva a un atteggiamento di timore delle grandi aziende che non contribuivano a stimolare il mercato; dall’altro andava affermandosi il mercato del recupero e della ristrutturazione. Nello stesso periodo i linguaggi estetici e formali cominciavano a introdurre le prime forme minimaliste, quadrate e rettangolari.

Per arrivare al disegno di Zero la Catalano ha sì lavorato con le forme quadrangolari, cercando però di caratterizzarle fortemente: una sagoma esterna rigida, quasi dura, e una superficie interna più morbida e smussata. Questo contrasto apparente è stato il vero punto di forza di Zero, che da subito si è imposto come prodotto di rottura, mantenendo comunque, rispetto ad altri masterpiece dello stesso periodo, un’innata eleganza.”

“L’altra vera rivoluzione è stato l’altissimo livello di innovazione industriale raggiunto con l’utilizzo di un unico prodotto per risolvere diverse esigenze. Prima di Zero esistevano diverse tipologie di lavabo: a incasso, a semi incasso, sottopiano, da appoggio, e così via. Zero li ha sintetizzati in un unico prodotto.

Tale concetto rivoluzionario rappresenta la vera poliedricità di questo oggetto, che negli anni a seguire è diventato un’icona e un riferimento cui ha attinto l’intero comparto a livello internazionale. Zero rappresenta il perfetto equilibrio tra innovazione tipologica, tecnologica e morfologica, come i pezzi storici del design.”

 

 

ZERO: IL VIDEO

Al Salone Internazionale del Bagno ad accogliere i visitatori allo stand Catalano è stato un enorme led wall di 30 mq su cui è scorso un video curato dall’artista Fabio Massimo Iaquone, al quale è stato affidato il compito di interpretare Zero, pietra miliare di Catalano. Si tratta di un’opera-racconto, una finestra che si apre su una realtà in espansione, ricca di riferimenti colti, in un susseguirsi di suggestioni cromatiche che attingono dal mondo della natura, della materia che costantemente si rigenera, per arrivare alle citazioni del mondo delle fabbriche di stampo tayloristico, espressione dell’innovazione tecnologica cui da sempre tende Catalano. Anche l’aspetto sonoro è stato evocativo, con ritmi che sono stati predisposti il visitatore ha una tensione verticale positiva.

 

 

ZERO: L’ALLESTIMENTO

Prosegue Carlo Martino: “Abbiamo creato una scena essenziale: un pavimento riflettente bianco, delle pareti metalliche che rimandano al concetto dell’industria, una quinta neutra. Lo stand Catalano è un grande palcoscenico e Zero è l’attore principale, riprodotto sia in sei pezzi off-scale, dei veri e propri showpieces, che vanno a creare una geometria essenziale, sia al vero in una teoria fatta di 9 prodotti al vero, una linea di segmenti, estremamente reattiva rispetto allo schermo su cui viene proiettato il video, che a sua volta interagisce con le superfici riflettenti. Lo spazio assolutamente simmetrico enfatizza la monumentalità e maestosità dei progetti, grazie anche all’illuminazione d’accento proveniente dal basso. Zero è dunque assoluto protagonista rappresentato sia in senso fisico - con le riproduzioni off-scale - che in senso virtuale, attraverso il video-racconto.

Il valore artistico dell’allestimento scenico è proprio nell’interazione tra i prodotti esposti e la video installazione con la materia che si presta a riflettere e a interagire.

L’intero progetto, enfatizzato dall’illuminazione dinamica che deriverà dal grande led-wall, sarà volto ad attrarre e affascinare i visitatori”.

 

 

 

 

IL CATALOGO

 

 

MUSE.

La collezione Muse è caratterizzata da piani di 6 cm. di spessore, disponibili su misura, ai quali possono essere abbinati elementi di contenimento a un cassetto, sia nelle versioni impiallacciate legno - rovere e noce canaletto - sia in versione laccata, lucida, opaca, metallizzata, perlata e personalizzata RAL. Il frontale del cassetto, che sborda dal piano, si presta a una comoda presa e si propone come elemento caratterizzante la collezione. Tutto il sistema è disponibile in due diverse profondità (cm. 42 e cm. 56) che consentono d’integrare i lavabi disponibili. Il sistema composto da piani e da contenitori può alloggiare in appoggio tutti i lavabi Muse, dagli emblematici 80 e 100, oggi disponibili anche in nero, ai catini pensati specificamente per questo tipo d’installazione e offerti in bianco, nero, argento e oro. Contenitori e mensole possono essere inoltre abbinati al Muse freestanding 60, che trova nelle numerose varianti cromatiche e materiche dei mobili, elementi di grande enfatizzazione. Il sistema piani e contenitori può infine essere integrato con specifici portasciugamani in ottone cromato.

 

 

PROIEZIONI.

I mobili Proiezioni sono disponibili nelle larghezze cm. 75, 90, 105 e 120 doppio catino e in due tipologie, cui corrispondono diverse altezze e differenti capacità di contenimento: la prima da cm. 40, a un solo cassetto; la seconda da cm. 50 con due cassetti frontali. In entrambe le soluzioni la maniglia è a scomparsa, integrata nello spessore del frontale. Oltre alle basi sottolavabo, la collezione si completa di colonne armadio da 35 e 70 cm. di  larghezza, a due e quattro ante.

La collezione è disponibile impiallacciata in essenza rovere, in tutte le sue finiture, e in versione laccata lucida, opaca, metallizzata, perlata e personalizzata RAL. Le basi lavabo a 1 cassetto altezza 40 possono anche avere la variante in essenza di ebano in due tonalità: naturale e nero. Tra le novità la doppia finitura per la variante a un solo cassetto, con struttura di battuta in rovere, fianchi e frontali laccati; e lo specchio monoblocco, con fianco stondato, realizzato per armonizzarsi con le linee di Proiezioni.

 

 

ROMA.

La collezione di arredi Roma è disponibile nelle misure 85 e 120 cm. Nella dimensione da 85 si può scegliere tra una base ad 1 cassetto ed una consolle classica con gambe in massello, mentre la versione da cm. 120 è disponibile con base a un cassetto. Le finiture disponibili per le basi lavabo - 85 e 120 - sono in essenza di legno rovere per le impiallacciate, e in tutte le finiture laccate, mentre la consolle classica è disponibile laccata nei colori bianco e nero lucido, e in versione legno, in tutte le finiture su base rovere. Oltre alle basi sottolavabo e alle consolle, la collezione si completa di colonne armadio da 35 e 70 cm. di larghezza, a due e quattro ante.

 

 

ZERO. 

Gli arredi della collezione Zero sono composti da basi lavabo abbinate ai lavabi ceramici in tutte le dimensioni e varianti disponibili, partendo da una larghezza di 50 cm fino a 125 cm. Sono disponibili in due tipologie, cui corrispondono diverse altezze: la prima da 26 cm, a un solo cassetto; la seconda da cm. 53,5 con due cassetti frontali. Quest’ultima versione prevede anche la presenza di piedini in ottone cromato. In entrambe le soluzioni, la maniglia è a scomparsa, integrata nello spessore del frontale. Si distinguono per l’eleganza dei dettagli tecnici di giunzione e di presa. Alle basi lavabo è possibile abbinare colonne alte 165 cm., da  35 e 70 cm. di larghezza, con le stesse caratteristiche tecniche, nonché una specifica versione degli specchi monoblocco. Tutto il sistema di arredi è disponibile in versione impiallacciata legno rovere, in tutte le finiture presenti in gamma, e in versione laccata lucida, opaca, metallizzata, perlata e personalizzata RAL.

 

 

SINTESI.

La linea di arredi Sintesi è caratterizzata da una costruzione semplice ed essenziale, impreziosita dalle innumerevoli finiture di Idrolam. La proposta di arredo si rivolge a tutte le tipologie di lavabi ZERO e VERSO, partendo quindi da profondità e larghezze minime, fino al metro di larghezza. Le basi lavabo sono abbinabili anche a colonne basse e alte che forniscono un’ulteriore soluzione di contenimento. Tutti i mobili prevedono l’integrazione con una comoda maniglia in alluminio, che conferisce all’insieme grande funzionalità e carattere. In accostamento alle finiture Idrolam sono stati realizzati anche gli specchi contenitori, nelle diverse larghezze.

 

 

SPECCHI e Lampade.

Nel catalogo Inova, è ampia l’offerta di specchi, organizzati in linee e dimensioni diverse. Dagli specchi squadrati o ad angoli arrotondati, entrambi a filo lucido, a specchi retro illuminati o predisposti per l’abbinamento a punti luce con attacco diretto. Infine la linea di specchi contenitori, monoblocco, che nelle numerose finiture si abbinano alle diverse linee di mobili. Sono integrabili con moduli-lampada a Led, da disporre in verticale tra uno o più monoblocchi, o al fianco destro o sinistro del monoblocco singolo.

Contatta l'azienda
Paginearredo